Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, la polizia denuncia ladro seriale a Città di Castello: spariti gratta e vinci, sigarette e alcolici

Patrizia Antolini
  • a
  • a
  • a

La polizia ha denunciato un ladro seriale di 40 anni che colpiva fra Città di Castello e San Giustino. Tutto parte dall'arresto in flagranza nel mese di gennaio scorso, da parte degli agenti del Commissariato di Città di Castello: in manette era finito un uomo per un furto in un bar della zona. Ma gli investigatori erano convinti che l'uomo fosse responsabile anche di altri episodi. Durante la perquisizione domiciliare effettuata nell'abitazione dell'arrestato sono stati rinvenuti oggetti rubati, restituiti poi ai legittimi proprietari. Partendo dagli accertamenti sulla refurtiva reperita, l'indagine ha permesso di ricostruire, anche grazie all'acquisizione di immagini, varie testimonianze e attività tecniche, i movimenti del 40enne. In particolar modo il ritrovamento di una macchina cambiamonete ha permesso di collegare l'uomo al furto subito da una tabaccheria, alla quale venivano asportate anche sigarette, gratta & vinci e della bigiotteria. L'elenco della refurtiva è proseguito con il ritrovamento di alcuni computer portatili rubati in un'Agenzia Immobiliare del comune tifernate quando, nella stessa notte, il malvivente era riuscito a mettere a segno anche un furto in un bar centrale, durante il quale si era impossessato di denaro e bottiglie di alcolici.