Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gianpiero Bocci resta ai domiciliari

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Gianpiero Bocci resta ai domiciliari. Lo ha deciso il Gip Valerio D'Andria che ieri lo ha interrogato per oltre due ore e che ad aprile aveva firmato l'ordinanza di custodia cautelare. L'ex segretario del Pd ha negato di aver mai passato  domande di concorsi pubblici a candidati da far vincere. Bocci ha anche sostenuto che Emilio Duca e Maurizio Valorosi possono aver speso il suo nome a sua insaputa. Per la difesa, professor David Brunelli e Alessandro Diddi, sono venute meno le esigenze cautelari ma il Gip evidentemente non la pensa così. A questo punto la misura cautelare andrà a scadenza naturale il 12 giugno prossimo.