Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Il Trestina tocca quota 220

Lorenzo Fiorucci
  • a
  • a
  • a

Dal 1966 ad oggi di acqua sotto i ponti ne è passata tanta. Dal giorno in cui dopo un lungo girovagare si è stabilito a Trestina, l'omonimo club bianconero è cresciuto e ormai è diventato grande. La società vanta da molti decenni un settore giovanile molto florido e ben organizzato. Tutto questo da un ventennio è sotto l'occhio vigile del patron bianconero Leonardo Bambini, che in ogni stagione calcistica aggrega molti giovani tra le fila della prima squadra ed orgogliosamente batte il petto: “Nella storia della nostra società tanti ragazzi hanno indossato la casacca bianconera della prima squadra e tanti altri la indosseranno negli anni a venire. Perchè dal lunedì alla domenica, da agosto a giugno, presso i nostri campi da gioco c'è stato, c'è tuttora e ci sarà sempre qualcuno che si prenderà cura di loro”. Poi la palla passa al presidente del settore giovanile, Andrea Bartolucci che aggiunge: “Voglio fare un ringraziamento particolare a tutti coloro che contribuiscono alla causa della società e automaticamente a tutte le nostre squadre”. Il settore giovanile collabora con il Gubbio calcio. “Aspetto importante - tiene a precisare il responsabile del settore Rampacci-, che non ci dà solamente visibilità, ma che offre opportunità sia agli istruttori-allenatori che ai ragazzi”. I giovani calciatori provengono tutti dal bacino d'utenza a sud del Comune di Città di Castello, e la risposta è di quelle importante. I numeri attuali sono 220 iscritti, 16 istruttori- allenatori e 14 squadre iscritte ai vari campionati. Con un gruppo di dirigenti accompagnatori che in questa stagione si è ulteriormente rafforzato. Si contano tra i ragazzi 25 extracomunitari e 3 bambine che militano nelle squadre dei Pulcini e Piccoli Amici. I ragazzi degli Allievi regionali A2 allenati da mister Pecorari domenica scorsa sul neutro di Marsciano sono usciti sconfitti nello finale play off contro il Terni Est per cercare di salire in A1. Tra le loro fila milita il bomber del girone, Yuri Salis, che ha totalizzato 41 reti. Le squadre sono così composte: Piccoli Amici 2012/13 due squadre, Primi Calci 2011 una squadra, Primi Calci 2010 due squadre, Pulcini 2009 due squadre, Pulcini 2008 due squadre, Esordienti 2007 una squadra, Esordienti 2006 una squadra, Giovanissi-mi U15 una squadra, Allievi U17 due squadre. LO STAFF Gli istruttori-allenatori sono coordinati dal responsabile tecnico della Scuola calcio, Marco Giulietti. Mentre l'organigramma societario del settore è così composto: presidente Andrea Bartoluc- ci; vice presidente Angelo Mancini; responsabile Settore Romano Rampacci; diesse Luca Granturchelli; segretario Giovanni Biagini; magazziniere Giorgio Volpi. Gli impianti a disposizione sono il “Casini” di Tresina, il Parrocchiale di Cinquemiglia, lo stadio di Promano e il Comunale di Calzolaro. I TORNEI La società ha una chiara identità nel panorama calcistico regionale ed extraregionale, anche grazie a bei tornei che organizza durante l'anno, il memorial Aldo Corsi arrivato alla sua 28esima edizione, il memorial Squarcetti e Selvi arrivato alla sua sesta edizione; poi il memorial Lorenzo Casini giunto alla sua 26esima edizione ed infine il memorial Massimo Splendorini che ha raggiunto la sua sesta edizione. L'ultimo pensiero va a colui che non c'è più ed è stato uno dei primi a credere nei giovani: Uliano Crocioni, ex dirigente storico.