Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo, ritorno alla vittoria al Renato Curi. Salernitana giù 3-1

L'esultanza del Perugia (Foto Belfiore)

Lorenzo Fiorucci
  • a
  • a
  • a

Il  Perugia  batte  3-1 la  Salernitana al Curi interrompendo la striscia di tre sconfitte consecutive  casalinghe. Il meritato, meritatissimo successo sui granata arriva al termine di una prestazione di qualità, carattere e cuore, quest'ultimo ingrediente fondamentale soprattutto nella ripresa quando per buona parte della stessa la squadra di Nesta gioca in inferiorità numerica in virtù della severa espulsione per doppia ammonizione di Sadiq. Nella prima frazione il Grifo parte forte legittimando il vantaggio che si concretizza al 28'. Mazzocchi verticalizza per Verre che si invola verso la porta avversaria e dal limite lascia partire un destro (deviato) che non lascia scampo a Micai. Per il talento romano è la nona rete in campionato. Tre minuti più tardi Sadiq (a tratti devastante) raccoglie un assist di Dragomir e con un bolide dal lato corto dell'area di rigore firma il gol del 2-0, il secondo consecutivo in maglia biancorossa. Al 35', però, la Salernitana sfrutta uno dei rari affondi dalle parti di Gabriel accorciando con Casasola: 2-1.  LA COREOGRAFIA DELLA NORD Dopo l'intervallo la partita vive un momento di potenziale svolta al 9' quando Sadiq riceve il secondo giallo (generoso) nel giro di pochi minuti lasciando il Grifo in inferiorità numerica. Il Perugia ha comunque il merito di non pagare dazio al controverso episodio. Anzi. Al 27' Han (subentrato a Melchiorri) sfrutta una sponda di Gyomber sugli sviluppi di una punizione ed in allungo firma il 3-1. Un risultato che rispecchia fedelmente l'andamento di una gara che spezza finalmente  la “maledizione Curi”.