Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sir, Bernardi è chiaro "Non ci bastano solo i soliti due in battuta"

Lorenzo Fiorucci
  • a
  • a
  • a

Bernardi il giorno dopo. Il lunedì successivo alla seconda sconfitta in Superlega di volley, il coach della Sir Conad Perugia è più che mai lucido e attento nella sua analisi. E soprattutto non cerca alibi: “Nello sport c'è chi vince e c'è chi perde - spiega -. E se, come abbiamo fatto noi, giochi male, è giusto uscire dal palazzetto con una sconfitta”. Alla Kioene Arena non ha funzionato la battuta, di solito arma letale perugina. Colaci e Lanza al termine della gara hanno sottolineato come non si possa dipendere sempre da questo fondamentale: “Non possiamo pensare - ha detto il coach bianconero -, che i turni in battuta di Leon e Atanasijevic siano sempre decisivi. Dobbiamo diminuire gli errori dai 9 metri e su questo stiamo lavorando da tempo. Ma a volte sembra quasi che aspettiamo che vadano in battuta i soliti noti per riemergere dal torpore. E questo non va bene”. La debacle di Padova fa il paio con quella interna con Monza... “Due gare diverse, in Veneto non siamo stati bravi a impattare nel match come avevamo pensato di fare. Per vincere non basta il nome o quello che c'è scritto nella maglietta, la differenza la fanno altre cose. A cominciare da quello che hai dentro quando vai in campo”. Sconfitta attenuata dal ko pesante della Lube, dalla vittoria solo al tie break di Modena? “Dobbiamo guardare a noi stessi e smetterla di pensare agli altri. Capisco la rivalità tra le tifoserie, ma chi gode delle disgrazie altrui alla fine non va da nessuna parte”. Come ha vissuto la vicenda palazzetto di questi giorni e il rischio invocato dal presidente di andare a Roma? “Francamente non c'ho pensato. Speriamo che si risolva tutto e che si possa restare qui, la gente di Perugia lo merita. Quanto alle vittorie interne della Sir è chiaro che ci riferiamo tutti a quanto accaduto l'anno scorso ai play off. Ma si tratta di un dato statistico, punto e basta. Una squadra forte deve saper vincere in casa e fuori, senza differenze”. Il 12 di dicembre alle 18.30, intanto la Sir e la Bartoccini Perugia giocano in squadre miste al PalaBarton per beneficenza. La serata è stata organizzata dalla Liomatic che festeggia i 45 anni di attività. Lu. Me.