Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Aggredisce e rapina anziani passanti: arrestato

default_image

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

E' considerato responsabile di due aggressioni nei confronti di ignari passanti il 52enne polacco, residente in centro storico, ma di fatto senza fissa dimora, tratto in arresto dalla polizia in esecuzione di una misura cautelare in carcere disposta dal gip del Tribunale di Perugia. La prima aggressione era avvenuta a fine ottobre, di pomeriggio a Ponte San Giovanni:  i poliziotti della volante sono intervenuti, a seguito di segnalazione pervenuta al 113, per un'aggressione ai danni di una persona anziana. Mentre si portavano sul posto, gli agenti hanno ricevuto una ulteriore comunicazione di una tentata rapina ad un'autovettura mediante minaccia con coltello da parte di un uomo, fatta da un testimone che si era messo sulle tracce dell'aggressore. Giunti sul posto  i poliziotti notavano l'indagato – che già annoverava nel suo curriculum precedenti per violazioni di domicilio e guida in stato di ebbrezza – era in evidente stato di alterazione dovuta all'abuso di alcol, sporco di sangue e con gli indumenti strappati. I primi accertamenti svolti dai poliziotti hanno permesso di riscontrare che aveva appena aggredito un anziano nel tentativo di impossessarsi della sua autovettura, sedendosi al posto di guida, noncurante del fatto che a bordo ci fosse la moglie. Un testimone intervenuto in soccorso dell'anziano ha tentato, insieme a quest'ultimo, di estrarlo dal veicolo affinché non partisse anche perché, sul lato passeggero, la moglie dell'anziano era terrorizzata. Il polacco, per tutta risposta, ha estratto un coltello brandendolo contro i due. L'aggressore, visto che era stato neutralizzato il suo tentativo di partire con l'auto dell'anziano, si è allontanato a piedi, seguito dal testimone che nel frattempo ha chiamato la polizia. In questa circostanza è stato arrestato per violenza privata aggravata; il coltello trovato in suo possesso è stato sequestrato. Nei suo confronti l'Autorità Giudiziaria ha disposto, dopo la convalida dell'arresto, la misura dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Immediatamente dopo la rimessione in libertà ha reiterato l'assurdo crimine compiuto con una identica aggressione a Fontivegge. Il polacco, nel primo pomeriggio, si è scagliato contro una signora che era appena uscita dalla sua vettura tentando di strapparle dalle mani le chiavi dell'auto. Le urla della signora sono arrivate sino agli uffici della Polizia Postale; da qui sono scesi in strada i poliziotti che hanno fermato l'uomo prima che  potesse avviare la marcia del veicolo; la vittima, soccorsa, dopo alcuni minuti ha avuto modo di riprendersi dalla scena di terrore che ha vissuto. L'indagato è stato nuovamente arrestato per rapina; dopo la convalida è stato rimesso in libertà con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. In considerazione della reiterazione dei due gravi reati, è stato disposta la custodia cautelare e l'uomo è stato rinchiuso in carcere.