Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

A 5 anni sconfigge un linfoma, ecco come

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

E' una storia a lieto fine quella che vede protagonista un bimbo di appena 5 anni diventato la mascotte della struttura di Oncoematologia pediatrica dell'ospedale di Perugia. Victor, di nazionalità albanese, per sconfiggere il linfoma è dovuto rimanere in cura per più di anno e mezzo dopo il trapianto di midollo che gli è stato donato dalla madre. È stata proprio lei a voler comunicare la notizia, attraverso l'ufficio stampa dell'azienda ospedaliera, pochi giorni prima del rientro in patria. Rovena ha promesso che racconterà la storia del lungo calvario vissuto con la speranza della guarigione grazie al supporto ricevuto dal personale ospedaliero e dai volontari del comitato Chianelli, dove è stata ospite per tutto questo tempo. Il primo squarcio di speranza per Victor coincise con una "strana " visita di pomeriggio di un anno fa quando in ospedale arrivò Patch Adams il medico americano che ha sempre creduto nel supporto psicologico realizzato con il gioco, il sorriso, con Victor che rimase affascinato da quel clown, che documentano le foto con Rovena anche lei sorridente nel toccare con mano la gioia del figlioletto.