Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il ministro della Cultura in visita nei luoghi colpiti dal sisma

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

"Il ministero dei Beni culturali deve assumere nuove figure per accelerare il recupero delle opere ferite dal terremoto”. Così il ministro della Cultura Alberto Bonisoli (VEDI LE FOTO) nel pomeriggio di martedì 26 giugno nel deposito di Santo Chiodo, a Spoleto, dove sono ricoverate circa 6.300 opere d'arte ferite dal terremoto tra Norcia, Cascia, Preci e molti altri borghi della Valnerina (e non solo): “Non so quanti di voi ci avrebbero scommesso due anni fa, ma quello che vedo in questo deposito, che considero un tempio, è un vero e proprio miracolo di cui essere fieri e un risultato fantastico che dobbiamo riconoscere a tutti, dal Mibact alla Regione al Comune, passando per esperti dell'Arma, pompieri e tutti i volontari”. SERVIZIO COMPLETO NEL CORRIERE DELL'UMBRIA DI DOMANI 27 GIUGNO 2018