Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Un altro ko: Perugia perde con l'Empoli (2-4) e scivola in classifica

Esplora:

Lorenzo Fiorucci
  • a
  • a
  • a

Altro che chiudere l'andata a 27 punti. Il Perugia perde la sfida con l'Empoli 2-4 (nono ko stagionale, il quarto casalingo) e al giro di boa scivola al quattordicesimo posto (24 punti) con appena un punto di margine sulla zona play out. Un disastro. I fischi e il coro della Nord: “Andate a lavorare” sintetizzano tutto. Servirà un mercato importante per rimettere in piedi una stagione in cui il Perugia fatica a trovare il bandolo della matassa. La partita è un autentico flipper e conferma la bontà dei due reparti offensivi, molto meno quella delle difese. Nella settimana dei Donnarumma, Alfredo dell'Empoli - che niente ci azzecca con i portieri Gigio e Antonio - porta i suoi in vantaggio dopo un triangolo a tutta velocità con Zajc (0-1, 9'). Il Perugia si vede negato un rigore solare con annessa espulsione di Provedel per fallo su Cerri però pesca il pari con Di Carmine su assist di Terrani (1-1, 19'). Ma sugli sviluppi di un angolo arriva la zampata di Caputo (1-2, 22') e la partita si mette in salita per il Perugia che becca un altro gol - contropiede finalizzato da Donnarumma - nel finale di frazione (1-3, 36'). Breda cambia modulo (difesa a tre) ma arriva il poker toscano su cross di Caputo deviato in porta sfortunatamente da Volta (1-4, 56'). L'immediato gol di Di Carmine di testa non cambia le sorti del match (2-4, 58') perché nell'ultima mezz'ora nonostante la buona volontà il Perugia non ha la forza per tentare la rimonta. Nicola Uras