Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cinque rinviati a giudizio per l'inchiesta sul buco di bilancio

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Il gup Federica Fortunati ha rinviato a giudizio cinque persone per il maxi buco di bilancio del Comune di Spoleto. L'accusa è quella di falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atto pubblico. Sotto processo finiscono così l'ex direttore generale Angelo Cerquiglini (ora dipendente della Regione), l'ex dirigente Antonella Quondam Girolamo, le posizione organizzative Brunella Brunelli e Amedeo Santini e il dipendente ormai in pensione Francesco Duranti. Prosciolto dalle accusa il dirigente Vincenzo Russo. La prima udienza è stata fissata per il prossimo 7 marzo di fronte al giudice monocratico Delia Anibaldi. Il Comune di Spoleto si è già costituito parte civile.