Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Occhio alla truffa dell'acqua inquinata

Il Sii ha risolto il problema

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Arriva anche a Foligno la truffa dell'acqua inquinata. Una telefonata a casa per avvertire di un fantomatico guasto alle tubature che renderebbe  inutilizzabile l'acqua corrente a causa di un forte rischio di  intossicazione. “Mandiamo dei nostri tecnici, siete in casa adesso?”. Bastano poche verifiche per capire che si tratta di una bufala e scatta una segnalazione alle forze dell'ordine. La zona finita nel mirino, adesso, è quella di Prato Smeraldo ma grazie al tam-tam sui social si fa presto a capire che i truffatori sono entrati in azione un po' ovunque. E non è un caso che da tempo, ormai, polizia e carabinieri continuano a mettere in guardia soprattutto le persone anziane che ripongono sempre grande fiducia nei confronti di chi si presenta alla loro porta munito di tesserino (finto) o documento di riconoscimento. Le avvertenze sono sempre le stesse: non  aprire mai agli sconosciuti e rivolgersi sempre ai centralini delle forze dell'ordine.