Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

I lavoratori dell'Oma Tonti incrociano di nuovo le braccia

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Continua la mobilitazione dei lavoratori della Oma Tonti: nella mattina di venerdì 26 maggio i lavoratori dell'azienda del polo aerospaziale di Foligno sono tornati a scioperare, insieme ai sindacati Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil, per denunciare una situazione aziendale definita "sempre più critica e insostenibile”. I sindacati parlano di rischi per la tenuta aziendale, interruzione dei contratti interinali, clima aziendale "da anni '50” e di un andamento del fatturato allarmante. “La situazione è ormai critica - affermano Adolfo Pierotti, Simone Pampanelli e Daniele Brizi per Fim, Fiom e Uilm - come è emerso con chiarezza dall'ultimo incontro di mercoledì 23 maggio in Confindustria dove il direttore generale ha riferito quello che come sindacati denunciamo da tre mesi, ovvero che le prime proiezioni economiche per il 2017 sono allarmanti e che senza un'inversione di tendenza potrebbero verificarsi problemi di sostenibilità finanziaria. Inoltre, negli ultimi 7 mesi sono letteralmente esplose le difficoltà organizzative, che non consentono di rimettere l'azienda sui giusti binari”.  Fim, Fiom e Uilm annunciano la richiesta di una serie di incontri formali a tutti i livelli istituzionali, "per richiamare tutti i soggetti alle proprie responsabilità ed evitare così una nuova profonda ferita per il nostro territorio".