Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Mamma spoletina riceve il riconoscimento in onore di Santa Rita

La statua di Nayef Alwan

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Il riconoscimento in onore di Santa Rita quest'anno assegnato anche a una donna spoletina, Luciana Mosciatti, mamma di Luca Moretti, uno dei quattro ragazzi morti in un incidente stradale lungo la via Flamini, a Spoleto, nel settembre del 2000. La proposta era arrivata dall'arcivescovo Renato Boccardo perché, come Santa Rita, la donna ha perdonato il ragazzo che ha tamponato la macchina del figlio. La presentazione del riconoscimento ci sarà sabato 20 maggio alle 21 presso la Sala della Pace, a Cascia, mentre la consegna della pergamena è in programma per domenica 21 maggio alle 17.30 in basilica. Le altre donne premiate: Federica Lisi, moglie del giocatore di pallavolo Vigor Bovolenta morto nel 2012, riceve il riconoscimento per il suo esempio di donna e madre che rinasce nell'amore per la famiglia e per la vita; Antonella Leardi riceve il riconoscimento per aver perdonato l'uccisore del figlio e per contribuire a spargere i semi della pace e del dialogo tra i giovani attraverso l'associazione “Ciro Vive”; Anna Montebruno riceve il riconoscimento per aver perdonato colui che ha investito la figlia Maria uccidendola e per il suo spirito volto alla ricerca del dialogo e del servizio al prossimo.