Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fusco in gol... con un angelo custode

L'esultanza di Fusco

Tommaso Ricci
  • a
  • a
  • a

Una dedica speciale, commovente. Antonio Fusco, 35enne bomber dell'Atletico Orte domenica - come dice lui - "con la squadra, ha fatto un mezzo miracolo" a Santa Maria degli Angeli, vincendo 2-1 contro l'Angelana. Antonio non è mai caduto. Lui è il bomber più forte dell'Umbria, uno che sa che la vita vale oro e non vuole sprecarla. E che in campo non va mai da solo. "Lara (la moglie scomparsa per un tumore allo stomaco, ndr) è un anno e otto mesi che non c'è più - spiega con la voce rotta - ma la sento sempre al mio fianco. Quando gioco con me porto sempre la sua fede, quando segno e la bacio". E' il loro modo di salutarsi. "Mi manca Lara, lei era una mia grandissima tifosa e seguiva le mie gare anche gli ultimi tempi quando stava male male. Allo stadio, veniva pure con il drenaggio. Ogni gol è per lei". E l'Umbria del calcio dilettantistico si stringe di nuovo attorno ad Antonio dopo questa dedica da brividi. LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DELL'UMBRIA DEL 17 GENNAIO