Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, la giunta regionale dell'Umbria stanzia 31 milioni per il tessuto produttivo: ecco le misure

Paola Agabiti

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

Pacchetto di risorse e di misure da parte della giunta regionale dell'Umbria a sostegno del nostro tessuto produttivo, dopo le pesanti conseguenze da Coronavirus. In particolare sono stati stanziati complessivi 31 milioni derivanti dalla rimodulazione dei Piani finanziari del Por Fesr 2014-2020 per 21 milioni e del Piano di sviluppo rurale 2014-2020 per 10 milioni. Una manovra che mira ad indirizzare contributi utili allo sviluppo del sistema economico della nostra regione tramite una riprogrammazione delle risorse e delle azioni che oggi mostrano maggiori criticità, impegnando risorse in interventi più efficaci e che assicurino il completo utilizzo dei fondi. Una rimodulazione a sostegno del turismo e della piccola media impresa anche per fronteggiare la ricaduta sul tessuto produttivo dello scenario di crisi generato dall'emergenza del Coronavirus. Le risorse investite a seguito della rimodulazione del Piano di sviluppo rurale mirano inoltre a comporre progetti immediatamente cantierabili finalizzati al concreto sostegno alle imprese agricole, al settore dell'agroalimentare ed ad aiutare i giovani agricoltori.“La situazione di particolare criticità derivante dall'emergenza sanitaria in corso – dichiara la presidente della Regione Donatella Tesei - richiede un intervento immediato a sostegno del nostro tessuto economico e delle imprese che lo compongono. Insieme con gli Assessori Paola Agabiti, Michele Fioroni e Roberto Morroni abbiamo dunque ritenuto necessario varare un concreto piano finalizzato a sostegno del sistema imprenditoriale dell'Umbria con l'obiettivo di supportarne la ripresa ed accrescerne la competitività e l'innovazione, in un particolare e complesso momento come quello che stiamo vivendo”.  Leggi anche: Coronavirus, altri due casi positivi in Toscana. Uno è un calciatore