Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, 7 mila casi di cancro e 3 mila morti l'anno, l'allarme sui fondi per il Registro dei tumori

default_image

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

Circa 7 mila nuovi casi di tumore l'anno e 3 mila morti. Sono questi i dati preoccupanti forniti dal consigliere regionale Thomas De Luca (M5S), nella giornata mondiale contro il cancro, che ha annunciato la presentazione di una interrogazione sul Registro dei tumori umbro per sapere “se la nuova giunta vorrà o meno salvaguardarlo”. Per De Luca “il Registro dei tumori è a rischio per il taglio dei fondi e la politica regionale deve essere unita per salvaguardare un'eccellenza nazionale. Occorre innanzitutto potenziare le strutture. Ci sono reparti oncologici in aree a forte incidenza di queste patologie in alcuni casi totalmente inadeguati in cui medici e infermieri sono costretti ad operare. Occorre poi una maggiore collaborazione con l'Università di Perugia e con altri soggetti di rilevanza nazionale per avviare quegli studi epidemiologici che vadano ad individuare le cause ambientali all'origine di queste patologie". Leggi anche: Oltre duemila persone colpite da tumori