Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Fondi Psr, graduatorie a rischio

default_image

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Le graduatorie del Piano di sviluppo rurale 2014-2020, una roba da 400.392.000 euro in sette anni, sono a rischio revisione. Tre aziende umbre, escluse dai fondi del Psr per una presunta anomalia del sistema informatico, hanno vinto nel secondo e ultimo grado del giudizio amministrativo. Ricorso accolto. Sotto accusa la determina regionale del 2018 che ha dichiarato “irricevibili” le domande presentate dai ricorrenti per gli aiuti economici della sottomisura “Sostegno agli investimenti per il miglioramento delle prestazioni e della sostenibilità globale delle aziende agricole”, escludendole dalla relativa graduatoria. Altre aziende si sono rivolte direttamente al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. Il rischio è che nel caso di accoglimento definitivo dei ricorsi, nuove imprese entreranno in graduatoria rivoluzionando ordine e importi di assegnazione delle risorse. Servizio integrale sul Corriere dell'Umbria di martedì 10 dicembre