Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Corte senza tregua del Pd ai 5 Stelle

default_image

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

La corte ai 5 Stelle si fa pressante. Nel Pd sono tutti d'accordo nel sostenere che nella coalizione in vista delle Regionali devono entrare anche i grillini: “Dall'Umbria deve partire una proposta civica che sappia includere e allargare al massimo il campo civico e politico, sostenuta da Pd e M5S insieme ma ognuno cedendo una parte di sovranità”: a chiederlo è Francesco De Rebotti, sindaco di Narni e presidente regionale dell'Anci (l'associazione dei Comuni). Per De Rebotti “non ci sono alternative comprensibili e coerenti” a questa ipotesi. Ai grillini fa appello anche il coordinamento di “Sinistra per l'Umbria” che già ha avuto incontri con il candidato sostenuto dal Pd, Andrea Fora: “Ai 5 Stelle chiediamo di non relegare all'opposizione le loro idee ma di scendere in pista perché può forse rimuovere una situazione pericolosamente ingessata”. Il commissario dem, Walter Verini, sceglie un video pubblicato sulla pagina facebook del partito per rimarcare che con i 5 Stelle si è aperto un varco: “Non vogliamo tirare per la giacca nessuno, ma chiediamo anche qui a Fora di dialogare con loro”. Anche i “dissidenti” del Pd sul punto si compattano con il commissario: “Rinviamo le discussioni a dopo le elezioni - dice Sauro Cristofani - adesso l'obiettivo deve essere quello di vincere le elezioni. Personalmente condivido l'apertura ai 5 stelle e anche se avrei fatto un diverso percorso per arrivare al nome del candidato presidente, a questo punto non possiamo che remare tutti dalla stessa parte”. Che Fora abbia raccolto l'invito è chiaro quando, in un post su facebook, scrive: “Il tema degli inceneritori è sempre oggetto di divisioni e dibattito, la mia posizione è molto chiara: inceneritori in Umbria? No, grazie”. E mentre si lavora per riportare dentro i Socialisti ora confluiti nella coalizione “Umbria civica, verde, sociale”, le Acli dell'Umbria chiedono un incontro a Fora per analizzare i problemi del terzo settore e dell'associazionismo. Il fermento è totale.