Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sanfatucchio campione con suoi i giovani. C4 seconda e Foligno terzo

Lorenzo Fiorucci
  • a
  • a
  • a

 “Noi che il calcio”, la nuova rubrica che il Corriere dell'Umbria ha dedicato quest'anno allo sport di base, quello che si presume pulito e spensierato dei più giovani, è arrivato al termine. Tempo di verdetti, quindi, per l'iniziativa rivolta ai lettori del nostro quotidiano che hanno avuto la possibilità fino alla mezzanotte del 31 agosto di votare online sul sito internet (www.corrieredellumbria. it) del nostro giornale il proprio vivaio preferito. Quello dove giocano i figli, i nipoti o, più semplicemente, quello che sembra saper lavorare meglio con i più piccoli. E, alla fine l'ha spuntata il Sanfatucchio con ben 3.251 voti. Al secondo posto si è piazzata la Polisportiva C4 Foligno con 2.417, sul terzo gradino del podio invece il Foligno con 1.550 preferenze. Quarta piazza per i rossoblù del Campitello con 514 voti, Gualdo Casacastalda al quinto posto 476. Una Top 5 da urlo che ha battagliato dal primo all'ultimo secondo, ma tante altre società hanno riscosso successo e sono state votate. Ricordiamo che il Sanfatucchio, nel corso della stagione calcistica che sta per scattare con il via dei campionati, verrà premiato da una giuria che sarà svelata nei prossimi giorni. E allora, solo in quel momento, si chiuderà questa bella avventura di “Noi che il calcio”, in cui ogni settimana siamo andati a far visita alle tante realtà del nostro territorio che si occupano di avviare i più piccoli alla pratica sportiva e di seguirne passo passo la crescita anche fuori dal rettangolo di gioco. Un viaggio alla scoperta dell'Umbria e del calcio che spesso è lontano dalla luce dei riflettori. Abbiamo raccontato quello che il pallone rappresenta per i piccoli calciatori: la vita dello spogliatoio, le metodologie di allenamento, il rapporto con gli istruttori, il rispetto delle regole e degli avversari e il livello di integrazione nei club sempre più multietnici. Una boccata d'entusiasmo. Tom. Ric.