Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tartufi raccolti in periodo vietato, multe per quasi 3000 euro

Francesca Marruco
  • a
  • a
  • a

Quasi un chilo di tartufi sono stati sequestrati dai carabinieri forestali tra Trevi e Perugia che hanno contestualmente multato due uomini perché beccati a raccogliere i tartufi in periodo non consentito. In particolare sono state fatte due multe da 1.000 e 1.600 euro.  La legge nazionale detta alcune regole comuni, dando poi mandato alle regioni di disciplinare, sul proprio territorio, la raccolta. Questa è consentita esclusivamente con l'utilizzo di particolari arnesi: il “ vanghetto” o “zappetto”, avente una lama non superiore ai 15 cm di lunghezza e una larghezza in punta non superiore a 8 cm. È vietata la zappatura del terreno in quanto uccide il fungo. È inoltre proibita la raccolta di tartufi immaturi o avariati nonché la ricerca nelle ore notturne, da un'ora dopo il tramonto ad un'ora prima del sorgere del sole. I Carabinieri Forestali della provincia di Perugia hanno intensificato i controlli in tale delicato settore per verificare la corretta applicazione, da parte dei cercatori, delle norme che disciplinano la raccolta del tartufo ed evitare che a causa dell'imperizia di alcuni di loro si arrivi al totale danneggiamento delle tartufaie.