Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Blitz del Perugia a Carpi: soffre poi gol decisivo di Melchiorri al 92'

I tifosi del Perugia al Cabassi di Carpi

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Castori si conferma sempre ostico ma stavolta il Perugia torna dal Cabassi con tre punti di platino. Con il Carpi finisce 0-1 dopo una partita tirata, scorbutica, per larghi tratti brutta da vedere. Complice anche un Perugia completamente rivoluzionato da Nesta nel modulo (il 3-5-2) e negli interpreti (spazio dall'inizio per Sgarbi, Moscati, Falzerano, Han e Sadiq, fuori addirittura Verre).  Decisivi i cambi di Nesta perché sull'asse formato da Verre (assist) e Melchiorri (gol con sombrero), entrambi entrati nella ripresa, si è concretizzato il gol partita al 92'. E così il Grifo si rilancia in classifica: in attesa delle altre partite che completeranno la ventiquattresima giornata infatti i biancorossi tornano all'ottavo posto. Inizio difficile perché il Carpi preme (Gyomber con un intervento rischia un rigore) e il Perugia fatica a trovare le distanze in campo. Con il 3-5-2 il Perugia sfonda solo a destra grazie a Moscati perché Felicioli dall'altra parte non riesce a superare il centrocampo. Il ritmo degli emiliani è alto ma di occasioni poche: ci prova Pasciuti dalla distanza (22'), risponde Falzerano (25'). A inizio ripresa il Carpi non abbassa il ritmo, anzi, e Poli di testa colpisce la traversa (64'). La squadra di Castori scaraventa diversi palloni in area e su alcuni palloni vaganti i carpigiani non si fanno trovare pronti. Felicioli rischia il fallo da rigore su Mustacchio e nel momento dell'assalto finale arriva il contropiede vincente: verticalizzazione di Verre, Melchiorri scattato sul filo del fuorigioco si inventa un sombrero da fuoriclasse  che fa fuori Piscitelli (92', 0-1). Poi è bravo Gabriel a farsi trovare pronto sul tentativo di Cissé. Fa festa il Grifo.