Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il Perugia in pressing su Nesta per prolungare il contratto sino al 2020

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Tanti avevano storto la bocca al suo annuncio nello scorso maggio. Un background da tecnico quasi inesistente, l'America. Poi la netta sconfitta nel play off con il Venezia. Eppure Santopadre e Goretti hanno voluto continuare. E l'inizio altalenante di questo campionato non ha modificato l'idea che il club si è fatto di Alessandro Nesta. Il campione del mondo piace da impazzire ai dirigenti biancorossi e, settimana dopo settimana, il lavoro certosino sul campo del Sandrone nazionale e del suo staff sta avendo giustizia anche in termini di punti e classifica. Piace l'idea di calcio di Nesta e dopo le difficoltà iniziali, con il cambio di modulo deciso durante l'intervallo della partita di Cosenza, la squadra ha capito la “visione” del tecnico. Le tre vittorie consecutive - 9 punti in dieci giorni - hanno avuto anche l'effetto di avvicinare sensibilmente i tifosi alla nuova squadra. Anche perché i giocatori non si stanno per niente risparmiando. Insomma, alla terza sosta di questa serie B, il Grifo non ci poteva arrivare meglio. Altro dato significativo per quanto riguarda l'era Santopadre in serie B: Nesta ha eguagliato Camplone per quanto riguarda i punti conquistati nelle prime undici giornate (17). Staccati Bucchi (14), Giunti (13) e Bisoli (12). Ora la sosta e alla ripresa il Perugia sfiderà l'ennesimo ex di questa stagione: quel Bucchi che in primavera flirtava di nuovo con il Grifo per un clamoroso ritorno in panchina dopo l'esonero di Sassuolo. E chissà che in queste due settimane non possa esserci il prolungamento del contratto di Nesta. Il club biancorosso da alcune settimane è in pressing sul tecnico per portare al giugno 2020 la scadenza del contratto in essere. Fu proprio Santopadre, nel periodo in cui i risultati non arrivavano, a esprimere la volontà del prolungamento del contratto. Da quelle parole rilasciate si è passati a un paio di chiacchierate informali a cui ne seguirà un'altra nei prossimi giorni. Il club vuole assolutamente aprire un ciclo con Nesta, il tecnico aspetta l'evolversi della stagione e non sembra intenzionato a prendere impegni in assoluto. Il club vuole mettere nero su bianco al più presto, l'ideale sarebbe prima della fine del girone di andata per poter pianificare un mercato invernale ad hoc anche per un futuro con Nesta. Ma chissà che proprio un mercato “importante” possa essere il jolly per vincere le attuali resistenze del campione del mondo. servizio di Nicola Uras