Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Perugia, tutto in discussione: Goretti valuta il clamoroso addio

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Tutto in discussione. L'ennesima eliminazione ai play off del Grifo, la quarta della gestione Santopadre (terza in B), sparge tanti dubbi sul futuro del Perugia. Una sorta di fine ciclo che potrebbe invischiare tutti, dai responsabili dell'area tecnica sino ai giocatori più rappresentativi passando per Nesta. Lo stesso Santopadre dovrà fare una riflessione profonda al termine di una stagione che ha visto tre allenatori sulla panchina biancorossa, una pesante contestazione, un furto nello spogliatoio, un derby perso dopo essere stati in vantaggio di due gol, una pesante emorragia di pubblico allo stadio Curi. Ha voglia di continuare? Molto probabilmente sì. Al di là di un consenso popolare perso nel corso di questa travagliata stagione. Insomma dovrà ripartire con un progetto “fresco” e ben spendibile agli occhi della piazza. Con idee chiare e senza la confusione (e gli errori) di questa annata. E se negli anni scorsi, archiviata la stagione, il tema centrale era sempre stato la scelta dell'allenatore, questa volta la grande incognita sembra essere Roberto Goretti. Il responsabile dell'area tecnica potrebbe lasciare il Perugia. Nelle ultime settimane l'uomo che ha costruito praticamente gli ultimi sei Perugia (fa il mercato dei grifoni dal novembre 2012) ha incassato due importanti proposte da club che il prossimo anno disputeranno la Serie B. Due proposte che rispetto alla precedenti annate - quando c'era stato pure un forte sondaggio da un club di A - stavolta hanno fatto breccia. L'ultima annata ha lasciato scorie a tutti, compreso il responsabile dell'area tecnica che alcune scelte le ha fatte (giuste e sbagliate), altre le ha condivise, altre un po' meno. Fatto sta che Goretti stavolta le offerte per fare una nuova esperienza le ha ascoltate e approfondite. A La Spezia sono convintissimi di aver fatto centro: hanno corteggiato a più riprese Goretti e messo sul piatto una buona offerta economica e contrattuale. E nei giorni scorsi avrebbero incassato anche un gradimento di massima, tale da ipotizzare un ulteriore contatto nelle prossime ore per stringere la trattativa. Ma Goretti, prima di dare una risposta, vuole capire che tipo di Perugia ha in testa Santopadre per il futuro. La sensazione è che solo un progetto meno estemporaneo, legato a meno intuizioni e più certezze (aumento del budget?) possa far cambiare idea al responsabile dell'area tecnica spossato da una stagione in cui molte cose non sono andate come dovevano. Anche perché oltre allo Spezia ci sarebbe un'altra società - dovrebbe essere il Verona - in corsa per Goretti. Nei prossimi giorni il confronto tra Santopadre e Goretti sarà decisivo. Nicola Uras