Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Portiere squalificato attacca l'arbitro: "Scritte cose false nel referto"

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Andrea Alunni, portiere dell'Agello, è stato squalificato per 10 giornate dal giudice sportivo, dopo essere stato espulso dall'arbitro Giovanni Fiorucci nel finale della sfida di domenica scorsa con il Tuoro, valida per la 24esima giornata del girone A di Promozione: "perché - si legge nel referto del direttore di gara - al 47' del secondo tempo, subito il terzo gol, correva verso il direttore di gara e, con fare intimidatorio, veniva a contatto con il predetto spalla contro petto; subito dopo batteva con la mano sulla spalla del direttore di gara per attirare la sua attenzione ed, in modo polemico ed irriguardoso, gli intimava di decretare la fine della partita. Ricevuto il cartellino rosso continuava ad insultare l'arbitro mentre, a fine gara, lo aspettava nella zona spogliatoi e lo ingiuriava nuovamente". Questo il referto arbitrale, contestato però dal giocatore che fornisce ora la sua ricostruzione dei fatti: "Premetto che ho sbagliato a prendermela con il direttore di gara e non lo rifarei - spiega Andrea Alunni -. Vorrei chiedere però all'arbitro Fiorucci che senso abbia scrivere cose false nel referto. Perché deve scrivere che sarei venuto a contatto spalla contro petto e che gli avrei battuto una mano sulla spalla quando ci sono testimoni della mia squadra e della squadra avversaria pronti a confermare che tutto ciò non è vero? Questa è la cosa che più mi dispiace. Io ho sbagliato, a caldo, e chiedo scusa. L'arbitro Fiorucci invece il suo referto non l'ha fatto a caldo. E questa è la cosa che mi fa pensare di più".