Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il Perugia scopre Kouan e ritrova la vittoria: 2-0 all'Entella

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Si chiama Christian Oulai Kouan la nuova scoperta del Perugia e ha subito lasciato il segno: esordio e gol decisivo per sbloccare una partita che non si stava affatto incanalando bene. Il Grifo grazie al giovane ivoriano - diciottenne prelevato in estate dai laziali della Vigor Perconti con cui ha vinto il titolo italiano juniores dilettanti - è tornato così a vincere. Il 2-0 all'Entella arresta la moria di punti al “Curi” ma soprattutto permetterà a Breda di lavorare con maggiore serenità in vista dei prossimi impegni. Senza i tre punti sarebbe stata probabilmente una settimana “calda” sul fronte panchina e invece così il tecnico trevigiano si rilancia. Merito anche delle sue scelte: il nuovo modulo, il 3-5-2, ha garantito zero rischi in difesa e l'innesto, a sorpresa, del diciottenne Kouan si è rivelato decisivo. Non solo per il gol ma anche per un atteggiamento, mai domo l'ivoriano, spesso mancato nel girone di andata al resto dei grifoni. E nell'anonimo primo tempo proprio Kouan era stato il più intraprendente. Positivo anche l'esordio del neo arrivato Dellafiore subito calatosi nei panni del leader della difesa guidandola con autorità. La partita si è rivelata piuttosto chiusa nella prima mezz'ora con il Perugia timido sulle fasce e piuttosto “lungo”, solo nell'ultimo quarto d'ora della prima frazione ha saputo alzare il ritmo con i due portieri sostanzialmente poco impegnati a eccezione di un paio di tentativi, di Di Carmine (39', girata da dentro l'area) e Bandinelli (46', destro potente ma centrale). Nella ripresa il Perugia è più determinato e passa subito in vantaggio con Kouan (50', 1-0) bravo a farsi trovare pronto sul secondo palo dopo una percussione sulla sinistra di Pajac. Immediato il raddoppio con Cerri (57', 2-0) puntuale nel tap-in in piena area. Partita  chiusa con l'Entella incapace di ribaltare le sorti del match e il Perugia a caccia del tris - senza fortuna - con le sgroppate di Buonaiuto. Venerdì 25 gennaio i grifoni a Pescara per l'anticipo della seconda giornata di ritorno. Nicola Uras