Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il ternano Lucioni del Benevento positivo all'antidoping: steroide anabolizzante

default_image

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Piove sul bagnato per il Benevento, neopromosso in Serie A e ancora a 0 punti in classifica. La squadra sannita dovrà fare a meno per le prossime partite del suo capitano, il ternano Fabio Lucioni, trovato positivo a un controllo antidoping. Lucioni è nato a Terni il 25 settembre 1987, ha iniziato a giocare a calcio nelle giovanili della Ternana sino all'esordio in prima squadra nella stagione 2005/2006 (Serie B). In rossoverde colleziona 14 presenze in tre stagioni e mezzo senza riuscire mai a imporsi. Gira mezza penisola (ha giocato con Monopoli, Noicattaro, Gela, Barletta, Spezia e Reggina) prima delle ultime tre annate a Benevento, le più fortunate professionalmente perché coincise con la doppia promozione dalla Serie C alla A. "La Prima Sezione del Tna (Tribunale Nazionale antidoping, ndr), in accoglimento dell'istanza proposta dalla Procura Nazionale Antidoping - si legge in una nota - ha provveduto a sospendere in via cautelare l'atleta Fabio Lucioni (tesserato Figc) riscontrato positivo alla sostanza Clostebol Metabolita". Il controllo fa riferimento alla partita Benevento-Torino  dello scorso 10 settembre e la sostanza riscontrata è uno steroide anabolizzante.