Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo che beffa col Pisa: da 2-0 a 2-2

Esplora:
Mustacchio

Luca Mercadini
  • a
  • a
  • a

Pazzo Perugia. In vantaggio per 86' sul Pisa dell'ex Gattuso, poi riacciuffato. Finisce 2-2 al Renato Curi, quando anche i più scaramantici, ormai, erano pronti a festeggiare la vittoria. L'avvio di gara è da ‘over' in schedina. Un gol ogni cinque minuti e il risultato, al 15', è già 2-1. Inaugura il Perugia e subito raddoppia: con Mustacchio (5', due reti in altrettante partite) e con Gnahore (10', prima marcatura in biancorosso), entrambi abili a sfruttare gli sviluppi di un calcio d'angolo. Accorcia il Pisa, pur combinando pochissimo: è l'ex Di Tacchio (15') a riportare in partita i toscani, che per tutto il primo tempo non riescono, fatto salvo l'episodio del gol, a presentarsi efficacemente dalle parti di Rosati. Il trend si inverte nella ripresa. Ma il Perugia contiene. E la partita a questo punto si combatte a centrocampo. Gnahore fa spazio a Dezi, finalmente al rientro. Monaco accarezza l'idea del 3-1 ma sono i toscani a centrare il bersaglio, a pareggiare con Lisuzzo (86'), liberato dal calcio piazzato di Mannini.