Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo a Carpi col 4-3-3, Bucchi rilancia Gnahorè

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Sfida chiave per il Perugia in ottica play off in casa del Carpi. Senza lo squalificato Belmonte, i convalescenti Mancini e Dezi (potrebbe stringere i tempi e rientrare la prossima) ma con il recuperato Fazzi, Bucchi, che ha spiegato di avere “23 giocatori sullo stesso livello, ci sono i titolari” che partono dall'inizio e “i titolari che entrano in corso d'opera”, ha scelto la continuità e lo stesso 4-3-3 che ha steso il Benevento con due varianti. Monaco torna al centro della difesa accanto a Volta, mentre “l'unico ballottaggio è fra Ricci e Gnahoré in mezzo al campo, ma non ho grossi dubbi”. Il tecnico è infatti pronto a rilanciare il francese (ex di turno, anche se nella passata stagione non è mai sceso in campo con il Carpi), anche per aumentare la fisicità dell'undici iniziale. Di fronte c'è “la solita squadra compatta e determinata” di Castori.