Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo, gioie ed errori: col Cesena è 3-3

Forte esulta dopo il gol del 3-3

Daniele Cibruscola
  • a
  • a
  • a

Tanti gol e un solo punto per il Perugia, nel posticipo con il Cesena che riporta al Curi Andrea Camplone, da avversario. Finisce 3-3 dopo 90 più recupero. Ed è l'ultimo arrivato, Forte, a congelare (come il clima) nella ripresa il risultato. Nel primo tempo, tutto a tinte biancorosse, il Grifo corre rischi zero. L'autolesionismo di Kone inaugura la frazione: punizione di Di Chiara, deviazione aerea maldestra, rete (10'). I tentativi di Guberti, riempito di altruismo da Brighi, e di Ricci, fermato mani e piedi da Agazzi, accompagnano per mano il Perugia verso un tranquillo 1-0 all'half time. La reazione romagnola si concretizza nella ripresa, con Ciano (2'). E il posticipo si trasforma in una partita di ping pong. Su invito di Di Chiara Ricci fa 2-1 (6'). Il Cesena risponde con Kone (14'). Poi passa con Cocco (24') che anticipa Volta sull'assist di Balzano. Il batti e ribatti di gol termina con Forte (31') che carambola in rete, fortunoso e provvidenziale, il 3-3 conclusivo.