Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo, Guberti si scalda per l'esordio a Como

Domenico Cantarini
  • a
  • a
  • a

Parte la gran parata del calciomercato e fino alle ore 23 del primo febbraio tutto è possibile. Dai colpi a sorpresa alle cessioni eccellenti. Niente saldi invernali, però, anche se il Grifo conta di mettere a segno qualche buon affare e ritoccare la rosa nei punti giusti, senza stravolgimenti. E il primo rinforzo e da salto (triplo) di qualità. Entrate - La società biancorossa è al lavoro per un terzino, un regista e un attaccante. Ma il colpo fatto in casa si chiama Stefano Guberti, esterno offensivo tesserato la scorsa estate e pronto a tornare a giocare. Dopo l'assoluzione in sede penale nel processo barese sul calcioscommesse il giocatore, squalificato fino a luglio dalla giustizia sportiva, beneficerà della “grazia” in arrivo dalla Federcalcio e alla ripresa del campionato, il 16 gennaio a Como, sarà a disposizione del tecnico Bisoli e probabilmente in campo da titolare. Manca l'ufficialità, attesa in questi giorni di pausa del campionato cadetto. C'è massima fiducia, sia tra le stanze della sede di Pian di Massiano sia da parte dell'entourage del calciatore. Altra entrata per il pacchetto avanzato è Guido Marilungo (1989), in uscita dal Lanciano. Arriverà in prestito dall'Atalanta, proprietaria del cartellino. Nelle prossime ore dovrebbero essere sistemati i dettagli dell'operazione.  Uscite - Sul fronte partenze sono arrivate diverse richieste per Davide Lanzafame che ha scelto di fare le valigie. Al momento, però, nessuna proposta soddisfa il Perugia. Gli attaccanti Samuel Di Carmine e Matteo Ardemagni al momento non sono sul mercato anche se fanno gola a diversi club. Sul fiorentino c'è mezza Lega Pro e dopo Lecce e Benevento ci prova anche il Foggia. Il bomber milanese è in prestito dall'Atalanta, piace al Bari del neo tecnico Camplone ma al momento non ci sono margini per una operazione. Articolo completo nel Corriere dell'Umbria di lunedì 4 gennaio (CLICCA QUI)