Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il Grifo mette nel mirino lo juventino Marin

default_image

Domenico Cantarini
  • a
  • a
  • a

La più bella gioventù del pallone italiano è da tempo sotto la lente d'ingrandimento degli uomini mercato del Grifo. Così sta nascenedo il Perugia per la B, tassello dopo tassello, ventenne dopo ventenne. Se è stato possibile vincere la Lega Pro con una delle rose dall'età media più bassa, almeno tra le big del torneo, si può fare bene e "rompere le scatole" anche in cadetteria. Dei 7 volti nuovi arrivati per ora alla corte di Camplone, 6 sono nati dopo il 1991: Provedel, Goldaniga, Verre, Fossati, Parigini e Falcinelli (e c'è anche Baldan che sarà a dispozione da dicembre). Il solo Del Prete (1986) può considerarsi un veterano. E il prossimo è un altro colpo "green". Il Grifo ha infatti chiuso la trattativa per il talentuoso Nicolò Fazzi (1995), esterno offensivo messosi in luce con la maglia della Primavera della Fiorentina. Fazzi sbarca in biancorosso con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro riscatto a favore del club viola. Anche per la difesa poi nel mirino ci sono due giovanissimi. Dopo Alessio Lo Porto (1996), svincolato dal Siena, spunta anche Vlad Marin (1995), terzino sinistro della Primavera della Juventus. Marin, rumeno scuola Lazio, vanta anche un'esperienza nel Manchester City. I bianconeri lo hanno acquistato l'estate scorsa e a gennaio era stato girato in prestito alla Roma. E' un jolly di fascia mancina e un pezzo pregiato del mercato dei giovani (ci sono anche Bari, Latina e Crotone). Il Perugia con la Juventus ha un canale preferenziale. Non a caso alla Vecchia Signora il Grifo ha ceduto Leonardo Vitali (1998), portiere umbro di Selci Nardi, nel giro delle nazionali azzurrine che, dopo l'esperienza in prestito a Parma della scorsa stagione, va alla Juventus sempre in prestito ma per due anni. Giocherà nella Primavera allenata dall'ex Fabio Grosso. E il Perugia con i bianconeri ha trattato anche i centrocampisti Marcel Buchel (1991) e Leonardo Spinazzola (1993, Juventus), due obiettivi forse adesso meno irraggiungibili. In difesa manca anche un elemento di esperienza. Difficile che il Brescia molli Valerio Di Cesare (1983), per questo il Perugia presto farà un altro tentativo con l'Atalanta per il centrale Emanuele Suagher (1992) e per il centrocampista Roberto Gagliardini (1992). Nonostante sia un'operazione vicino all'impossibile, come ha ammesso il diesse Goretti, il presidente Santopadre, che segue in prima personale la vicenda, non ha perso totalmente le speranze di arrivate allo svincolato di lusso Rodrigo Taddei (1980). Il brasiliano ex Roma ha però tre proposte concrete dalla serie A.