Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Spese pazze in Regione, i politici finiscono in tribunale

Alessandro Antonini
  • a
  • a
  • a

Spese pazze in consiglio regionale, prime due udienze in tribunale. Nel rito preliminare sono comparsi in aula l'avvocato del gruppo dei socialisti, Francesco Falcinelli (il collega Ferdinando Mucci era assente per motivi di salute), per le accuse di peculato nei confronti dell'attuale capogruppo Silvano Rometti e l'ex Massimo Buconi. L'indagine del pm Paolo Abbritti, che si focalizza sulle spese ritenute "non istituzionali" negli anni 2011 e 2012, tocca decine di migliaia di euro di spese per ristoranti, manifesti politici, rimborsi benzina e utenze telefoniche. Per Rometti e Buconi sono contestati 30 mila euro circa. Poco meno di 15 mila euro è il peculato di cui è accusato l'ex capogruppo del Prc Damiano Stufara, mercoledì presente in aula. La Procura nei mesi scorsi ha chiesto il rinvio a giudizio per tutti i gruppi di Palazzo Cesaroni. Il tribunale ha fissato le udienze tra febbriao e maggio, quando tra gli altri toccherà al Pd e all'ex Pdl. Le due udienze di mercoledì sono state rinviate proprio al 29 maggio. Servizio completo nell'edizione del 7 febbraio del Corriere dell'Umbria