Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Muore storico allenatore, i suoi organi salveranno cinque vite

Marco Nutrica

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

La morte dell'allenatore Marco Nutrica ha fatto sprofondare nel dramma la sua famiglia, ma ha salvato cinque vite. Nel momento in cui nasceva il nuovo anno a Città di Castello si è consumato un dramma familiare. Marco Nutrica, un grande sportivo e un educatore stimato da tutti, si è dovuto arrendere appena tagliato il traguardo dei 70 anni. La sua morte ha però acceso nuove speranze ad altri cittadini che erano in lista di attesa per ricevere organi per poter tornare a sperare in una vita normale. Nutrica aveva lasciato in vita la dichiarazione che se le sue condizioni post-mortem lo avessero consentito si sarebbe dovuto procedere al prelievo degli organi. LEGGI Muore a 70 anni, donati gli organi Questa sua volontà è stata rispettata in pieno dalla famiglia e proprio nel momento massimo del dolore per la moglie Maria Luisa e per i figli Francesco e Michele è stato consentito di attivare l'equipe di osservazione e quindi quella che ha proceduto al prelievo multiorgano. Il secondo effettuato a Città di Castello. Senza parole la città che da sempre apprezzava Nutrica per la sua poliedricità. Aveva un grande amore per lo sport e per il calcio in particolare. Era apprezzato tecnico del settore giovanile della Fc Castello. Nutrica è sempre stato in prima linea sin dalla costituzione della Tiferno ‘90, poi diventata Tiferno Castello, quindi a seguire Junior Tiferno e oggi Castello calcio.