Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il crocifisso del Trecento torna a splendere

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Quasi 200 persone hanno riempito nel pomeriggio di domenica 5 agosto la chiesa della Madonna delle Grazie e la piazza municipale di Giano dell'Umbria per salutare il ritorno del crocifisso ligneo del XIV secolo, dopo le operazioni di restauro ultimate nei giorni scorsi. Gli interventi, eseguiti dalla Coobec di Spoleto, sono stati interamente finanziati - 9 mila euro di spesa - dalle donazioni della comunità e dei fedeli gianesi. La messa solenne, allietata dal coro parrocchiale gianese, è stata celebrata dall'arcivescovo Renato Boccardo, insieme a don Giuseppe Iavarone e don Emo Moretti, alla presenza delle autorità civili e militari. Monsignor Boccardo ha ringraziato di cuore il gesto della comunità, segno tangibile della devozione e della continuità della fede, attraverso i secoli, della comunità gianese. Ora, tra i prossimi obiettivi, c'è la riapertura della chiesa di San Michele Arcangelo, di cui l'arcivescovo ha reso noto l'inserimento nell'elenco delle chiese che saranno ristrutturate grazie all'intervento del commissario per la ricostruzione. Dopo la celebrazione c'è stata l'esibizione in piazza della banda musicale di Giano dell'Umbria e un ricco rinfresco offerto dai volontari della pro loco gianese. Jacopo Barbarito