Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Il lago di Pilato è pieno e gode di ottima salute"

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Basta allarmismi e catastrofismi sullo stato di salute e sul futuro del lago di Pilato, oasi di pace e di bellezza ambientale sui monti Sibillini, al confine tra Umbria e Marche. A fugare ogni dubbio sullo specchio d'acqua è il biologo e guida Aigae Simone Gatto (autore dello scatto nell'immagine), che gestisce il “Camoscio dei Sibillini”. Confutando chi temeva un prosciugamento dello specchio d'acqua, Gatto spiega come “per il riempimento del lago sono fondamentali le nevicate oltre i 2000 metri nei mesi di aprile e maggio e la piovosità negli stessi mesi sui Sibillini”. “Lunedì ho potuto verificare che il lago è in salute dopo una primavera molto piovosa e nevosa in alta quota e che addirittura i due laghetti che normalmente formano il lago erano uniti a formare la famosa forma a ‘occhiali Rayban' nella sua massima portata. Ora bisognerà verificare se il sisma non ha sortito alcun effetto e se il lago terrà bene la portata”.