Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sicurezza, l'area della movida sarà sorvegliata speciale

Francesca Petruccioli
  • a
  • a
  • a

Tre telecamere (tanto per cominciare) posizionate a Palazzo Trinci, in via Deli e su Palazzo Candiotti ma anche steward che controllerranno via Gramsci. E' questa la risposta che Comune e commercianti daranno alla stretta imposta dalla Prefettura che ha equiparato la famosa “movida” ai cosiddetti grandi eventi sottoponendola, quindi, a tutte le prescrizioni relative alla sicurezza. “Durante questo primo incontro con i commercianti e le associazioni di categoria - spiega l'assessore Giovanni Patriarchi - abbiamo iniziato un percorso ben preciso per arrivare a rispettare le regole che la Prefettura ci impone. I varchi già ci sono (altri, compresi quelli in uscita, sono all'interno del programma dell'Agenda Urbana, ndr), dobbiamo, quindi, provvedere, come stiamo già facendo, alla videosorveglianza. Abbiamo pensato alla presenza di vigilanti che possano garantire la sicurezza girando nelle vie della movida. Una presenza molto meno impattante che tenga conto delle esigenze di tutti, non solo dei residenti ma anche dei commercianti ed esercenti i quali, non dimentichiamolo, sono fondamentali per l'economia della città, e vanno tutelati”. A gestire l'aspetto degli steward sarà il neo consorzio dei commercianti che sta nascendo e che sarà “capitanato” da Samuele Ciccioli, titolare di Gus, che è anche uno dei principali referenti di quella che, ormai, è definita la movida folignate. Servizio integrale sul Corriere dell'Umbria del 9 marzo