Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Paga il funerale del nonno: maxi multa per l'errore sull'assegno

alessandra Borghi
  • a
  • a
  • a

Ha pagato il funerale del nonno celebrato nelle Marche con un assegno privo della dicitura “non trasferibile”. Ma, saldando i 4mila euro chiesti dall'impresa funebre, non si sarebbe mai immaginato che lo Stato gliene chiedesse, dopo poco, altri 6mila per aver violato la normativa antiriciclaggio. E' quanto successo a un impiegato folignate che, a pochi mesi dal lutto, si è trovato a girare a destra e a manca in cerca di soluzioni per schivare, o almeno alleggerire, la stangata che ha bussato alla sua porta il 15 dicembre, giusto in tempo per rovinargli il Natale. La brutta sorpresa ha la forma di una contestazione di infrazioni al decreto legislativo n. 231 del 2007, come modificato da un altro decreto, il n. 90 del maggio 2017, inoltrata al malcapitato dal Ministero dell'economia e delle finanze, per la precisione dalla Ragioneria Territoriale dello Stato di Bologna, Nucleo antiriciclaggio. Ma i casi sono numerosi. Si muove l'Unione nazionale consumatori.  Servizio integrale sul Corriere dell'Umbria del 13 gennaio