Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sequestrate in Umbria 280mila uova contaminate

Alfredo Doni
  • a
  • a
  • a

"Un allevamento avicolo umbro è stato sottoposto dall'Asl 1 a sequestro amministrativo cautelativo, di carattere sanitario, per il rilevamento di tracce dell'insetticida tossico Fipronil su alcune partite di uova, che sono state immediatamente inibite da ogni distribuzione commerciale, senza alcun pericolo per la salute dei cittadini": lo rende il primo settembre 2017 noto l'assessore regionale alla Salute, alla Coesione sociale e al Welfare, Luca Barberini, evidenziando che "la situazione in Umbria è sotto controllo". Sono circa 280mila le uova risultate contaminate, che verranno completamente avviate alla termodistruzione.