Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Caldo africano: afa e picchi fino a 35°

Riccardo Regi
  • a
  • a
  • a

Week-end all'insegna del caldo afoso: da sabato 10 giugno l'anticiclone africano abbraccerà tutta l'Europa meridionale, la Francia, l'Italia e la regione alpina. La massa d'aria sahariana in arrivo si propagherà a partire dall'entroterra marrocchino-algerino per raggiungere la Spagna, la regione alpina e successivamente il settore balcanico. In Spagna martedì si potrebbero toccare i 40-42°C, mentre in Italia i valori pomeridiani arriveranno a 35-36°C, ma con temperature percepite anche di 37-38°C a causa degli elevati tassi di umidità. E non andrà molto meglio neppure di notte, con valori minimi intorno ai 20°C soprattutto nei grandi centri urbani. Domani, 10 giugno,  al Nord velature diffuse interesseranno le regioni occidentali per poi estendersi rapidamente al resto del territorio, dando luogo a sporadici rovesci su Valle d'Aosta e rilievi piemontesi. Nuvole anche al Centro, mentre al Sud splenderà il sole. Sia le temperature minime che le massime saranno in aumento un po' ovunque. Sabato i banchi nuvolosi si dissolveranno per lasciare spazio al bel tempo e al caldo, che domenica interesserà tutto lo Stivale. Le regioni più calde saranno quelle settentrionali, le tirreniche e la Sardegna, dove si potrebbero raggiungere punte di 32-33 gradi; valori più contenuti lungo l'Adriatico e al Sud, complice un nuovo rinforzo dei venti settentrionali che mitigheranno in parte il caldo. Lunedì 12 e martedì 13 ancora giornate all'insegna del sole e di poche nubi, che saranno in intensificazione dalla tarda mattinata di mercoledì sulle aree alpine e prealpine, dove arriveranno brevi temporali.