Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Albero di Natale in ceramica più grande del mondo e presepi: boom

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Deruta è una delle capitali di questo Natale in Umbria. L'accoglienza, davvero suggestiva, è da record: ecco l'albero di Natale in ceramica più grande del mondo già apprezzato da centinaia di turisti, opera d'arte che è una sorta di "porta" all'ormai tradizionale e storica esposizione nazionale dei presepi. Una iniziativa, quest'ultima, arrivata alla sua quinta edizione e nata dalla ferma volontà della famiglia Guastaveglie di dedicarla alla memoria di Antonio. Lui è stato infatti il primo artigiano derutese a realizzare presepi in ceramica e l'esposizione nazionale ogni anno rende giustizia alla sua intuizione, fatta di arte e passione nel nome di Deruta. Un memorial, questo nel nome di Antonio Guastaveglie, di grande richiamo, consolidato, che si è aperto il 23 dicembre e che anche quest'anno ha visto i presepisti partecipanti mettere a disposizione il meglio della loro produzione. Di pregio e collaudata la location: i locali museali ex Fornace Grazia che si trovano proprio all'ingresso del centro storico di Deruta. La manifestazione è organizzata dalla Pro Deruta e Crezioni Ceramiche Guastaveglie e realizzata in collaborazione con l'amministrazione comunale di Deruta. I visitatori al momento dell'ingresso riceveranno una scheda di valutazione dei presepi e parteciperanno all'estrazione di tre presepi in ceramica messi in palio dalla famiglia Guastaveglie. L'esposizione rimarrà aperta fino al 6 gennaio (visitabile in questi orari: ore 10-12,30 e 14,30-18.30) con pezzi da ammirare da non credere per originalità, sensibilità e non ultima la capacità artistica. Dicevamo dell'albero da record. Un'altra attrazione che merita. Quest'anno infatti la Pro Deruta ha organizzato "Natale in ceramica" con la realizzazione dell'albero in ceramica più grande del mondo. Si tratta di un albero di circa 11 metri di altezza il cui tronco è rivestito da 19 grandi cilindri in ceramica. I cilindri sono stati creati dai tornianti di Deruta e poi dipinti a mano da artisti e ceramisti. "Ogni cilindro - spiegano gli organizzatori - rappresenta una vera opera d'arte che nell'insieme rende questo albero unico nel suo genere. L'obiettivo di questa iniziativa è quello di valorizzare e promuovere l'antica tradizione artistica della ceramica derutese, soprattutto in questo momento particolare dove l'afflusso turistico è sensibilmente diminuito aggravato ultimamente dal triste evento del terremoto". Feste creative, non scontate nel segno dell'artigianalità che ha fatto conoscere Deruta in tutto il mondo, un modo per valorizzare la bellezza e finezza della sua ceramica. Deruta vale una sosta in queste feste.