Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terremoto, anziane si barricano per non lasciare la casa inagibile

default_image

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Ce n'è voluto per convincerle a lasciare al più presto la loro abitazione dichiarata inagibile in via delle Regioni, nella zona di viale Ancona a Foligno. Una palazzina in condizioni critiche di stabilità, la cui situazione sarebbe peggiorata dopo le centinaia di scosse di terremoto verificatesi a partire dallo scorso agosto. Protagoniste della vicenda due anziane di 87 e 91 anni che per evitare di lasciare la casa sono arrivate ad un certo punto a barricarsi nel bagno. Sono così arrivati sul posto tecnici del Comune di Foligno, assistenti sociali, polizia municipale, carabinieri, vigili del fuoco e il 118. Per quasi quattro ore è andata avanti una vera e propria trattativa con le due anziane che non volevano saperne di lasciare l'appartamento, dicendosi pronte a sottoscrivere una liberatoria per rimanere lì e assumersi tutte le responsabilità. Ma ovviamente non è stato possibile: un'ordinanza sindacale stabiliva l'immediato sgombero per concreti rischi di crollo di alcune porzioni della palazzina. Soltanto intorno alle 20 la situazione si è sbloccata e le anziane hanno deciso di acconsentire. Le loro condizioni sono state verificate dal personale del 118 e quindi sono state accompagnate in un albergo della zona per la prima sistemazione. E torna alla normalità la vita per gli anziani ospiti del complesso residenziale ex Cur del Comune di Foligno. Successivamente alla violenta scossa del 30 ottobre, i 25 ospiti erano stati sistemati sia presso la struttura Casa Palmas di via Madonna delle Grazie (per i non autosufficienti) sia in un albergo della zona.