Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Eroi in divisa: salvano anziano dall'infarto dopo l'incidente

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Una vita è stata salvata grazie al defibrillatore e al sangue freddo di tre agenti della polizia municipale che hanno eseguito un intervento da manuale in condizioni tutt'altro che semplici. L'episodio si è verificato nella giornata di mercoledì 16 novembre. In via Monte Adamello, prima periferia cittadina di Foligno, si registra un banale incidente stradale. Viene chiamata la municipale, sul posto la pattuglia composta da Antonietta Raponi e Francesca Masciotti. I due anziani conducenti si accordano per il Cid (il modulo di constatazione amichevole), le due vigilesse li vedono in difficoltà e si fermano per aiutarli nella compilazione quando uno dei due si accascia a terra privo di sensi. Una delle due vigilesse chiede aiuto via radio, una volta, poi una seconda. Un altro agente in servizio nelle vicinanze, Claudio Tamburo, intercetta il messaggio, arriva e trova la collega Antonietta che aveva già messo in funzione il defibrillatore di cui è ormai dotata la macchina della municipale e stava effettuando un massaggio cardiaco. Lui le dà il cambio fino all'arrivo dell'ambulanza i cui medici a bordo trovano un paziente ormai stabilizzato. L'uomo, 79 anni, viene ricoverato in rianimazione al “San Giovanni Battista” ma già il giorno seguente il paziente era fuori pericolo. L'intervento dei vigili urbani è stato decisivo. Loro sorridono quando li definisci “eroi” e non nascondono di aver pianto quando la tensione per quella vita che dipendeva dalle loro mani si è sciolta.