Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Profughi in hotel, Montebello si divide tra favorevoli e contrari

La struttura che ospita i profughi

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Profughi in hotel: Montebello si divide fra favorevoli e contrari, fra desiderio di accoglienza ed evidente preoccupazione. “Persone sfortunate nate in una parte del mondo sbagliata”! Così la signora Patrizia moglie di Fausto Vedovelli, titolari dell'Hotel Tirrenus di Montebello, ha definito i profughi provenienti per lo più dalla Nigeria, che in questo momento stanno “ospitando” all'interno della struttura. Storici albergatori, professionisti capaci che da oltre cinquant'anni operano nel settore al quale è stato proposto di accogliere una “clientela” particolare. E, una volta stabilito il servizio da erogare vista la lunga crisi economica che attanaglia diversi settori, hanno deciso di accettare. Servizio integrale a cura di Sonia Brugnoni sul Corriere dell'Umbria del 16 settembre