Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Effetto terremoto, famiglie in fuga da Valnerina e Piediluco

Simona Maggi
  • a
  • a
  • a

Partenze anticipate e cancellazione delle prenotazioni per il mese di settembre in alberghi, agriturismi e case vacanze dalla cascata delle Marmore a Ferentillo e anche a Piediluco. Questa la situazione che si sono trovati ad affrontare gli albergatori della zona dopo il terremoto che ha colpito Amatrice, Accumoli, Pescara del Tronto, Arquata del Tronto e Castelsantangelo sul Nera. “Il giorno stesso del terremoto - spiegano alcuni di loro - molti clienti hanno anticipato le partenze e molti altri, provenienti anche dall'estero, hanno disdetto le prenotazioni. Ci troviamo ad avere pochi turisti o nessuno per il mese di settembre nelle strutture che vanno dalla cascata delle Marmore a Ferentillo”. Pensare che nei mesi di luglio ed agosto il settore del turismo aveva avuto, rispetto allo scorso anno, un incremento notevole facendo registrare un aumento di presenze oltre che di italiani anche di stranieri. In molti quest'anno hanno scelto questi territori non solo per trascorrere il fine settimana, ma anche vere e proprie vacanze di una settimana o addirittura di dieci giorni. Ora la situazione sembra cambiata, ma c'è chi rassicura e guarda avanti. “Vogliamo - spiega Roberto Bartolini, albergatore e amministratore delegato del Dit - tranquillizzare tutti quei turisti che decideranno di trascorrere qualche giorno nel nostro territorio. Le strutture e i luoghi sono sicuri. Ci sentiamo di fare questa affermazione perché nei giorni successivi al terremoto sono stati fatti dei sopralluoghi e controllato alberghi, agriturismi, case vacanze e borghi storici. Dalle accurate verifiche è risultato che non ci sono stati danni. Naturalmente siamo molto vicini a tutte quelle persone che hanno perso i familiari, i figli, le case e tutto quello che avevano nel terremoto”. Anche il presidente del Dit Stefano Notari rassicura e precisa che le zone sono sicure anche se in molti hanno disdetto le prenotazioni. Al momento non si sa se il terremoto ha influito negativamente sui turisti che vengono a vedere la cascata delle Marmore. Per avere questo dato bisognerà attendere ancora qualche giorno. E' sicuro, invece, che da luglio fino al 16 agosto sono stati registrati molti più turisti rispetto alla scorso anno.