Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terremoto, i bambini donano giocattoli. Pacco anche dai rifugiati

Rosaria Parrilla
  • a
  • a
  • a

I cittadini sono stati così generosi che la raccolta di generi di prima necessità è stata sospesa. Il monito è arrivato dalla Protezione civile che ha chiuso i battenti del suo centro operativo a Perugia. Così è stato anche per quello di Ponte d'Oddi, allestito nel circolo per volere di Maurizio e Riccardo, che sabato 27, nonostante il via vai di gente, sono stati costretti a dire basta. Nella sola giornata di giovedì in tantissimi hanno risposto all'appello “Ponte d'Oddi AMAtrice”, portando ogni cosa utile: carta igienica, assorbenti, pannolini, acqua e latte. Oltre a cibo in scatola, piumoni, lamette da barba e tutto ciò che può servire per l'igiene personale. Anche i bambini hanno voluto dare il proprio contributo, portando una scatola piena di giocattoli. Sensibilità anche da parte dei rifugiati, ospiti nell'ex caserma Fortebraccio, che hanno preparato un pacco.