Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terremoto, negli ospedali umbri 5 ricoveri: c'è pure un bimbo

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Sono in tutto 5 gli accessi registrati nella giornata di giovedì 24 agosto al pronto soccorso di Terni per casi correlati al sisma: si tratta di 4 adulti e 1 bambino. Nel pomeriggio un uomo di Terni è stato curato per un lieve trauma per una caduta a terra, mentre da Rieti sono arrivate due donne, una caduta a terra con lieve trauma alle ginocchia e un'altra con ferita del volto. I pazienti sono stati trattati e già dimessi. Restano ricoverati in pediatria il bambino di Amatrice (ancora sotto osservazione), e in Utic l'anziana ternana colpita da infarto per lo spavento. Sono saliti a 75 i donatori di sangue all'ospedale di Terni. All'ospedale di Perugia è ricoverato in prognosi riservata un uomo di 77 anni per le gravi lesioni riportate nel crollo della sua abitazione ad Arquata. L'uomo, originario di Roma, era lì per le vacanze. E' stato estratto dalle macerie intorno alle 13 e trasportato a Perugia. “Presenta gravi traumi da schiacciamento”, riferisce il responsabile 118 Capruzzi. Sono 20 i posti letto aggiuntivi allestiti al Santa Maria di Perugia. Intanto l'Asl 2 raccomanda di non affollare il pronto soccorso di Spoleto se non per casi urgenti.