Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tutto pronto per "Cotta o cruda...mai nuda": ecco il programma

Foto Alessio Vissani

Maria Tripepi
  • a
  • a
  • a

Musica, spettacoli e tanto divertimento. La città non si ferma mai e dopo il successo della kermesse ispirata ai ruggenti (Paiper), anche il prossimo week-end sarà da trascorrere in piazza e più in generale nel centro storico di Foligno. Sono tanti gli ingredienti che caratterizzeranno la sesta edizione di "Cotta o cruda...mai nuda" in programma a Foligno da giovedì 25 a domenica 28 agosto. Promossa da Confesercenti, la kermesse è consacrata alla birra artigianale, accompagnata da street food di qualità. Un connubio che, come spiegato la presidente territoriale di Confesercenti, Cristiana Mariani, è frutto di una ricerca costante di abbinamenti tra la birra e le eccellenze gastronomiche del "made in Italy", ma non solo. Ed è proprio su questo fronte che sta la prima novità dell'edizione 2016, quella degli "Chef in strada". "Abbiamo pensato di portare nelle piazze folignati cuochi stellati - ha annunciato Mariani - per far vedere come anche il cibo di strada possa essere 'ricercato'. Ci piace innovare e quest'anno lo faremo anche con due stand dedicati al pesce". Il primo vedrà dietro i fornelli due giovani chef perugini che proporranno fritture e arrosticini di pesce e sperimenteranno l'abbinamento tra dolce e salato; mentre il secondo vedrà arrivare a Foligno, direttamente dalla siciliana Marzamemi, un produttore importante nel settore della lavorazione del pesce. Guardando ai numeri, gli espositori - dislocati tra piazza della Repubblica, piazza Faloci e piazza Matteotti - saranno 43, con una ventina di birrifici e più di cento etichette. "Cotta o cruda", però, sarà anche intrattenimento. Sul fronte degli spettacoli, lo show cooking firmato dallo chef Giuseppe Claudio Fruci in coppia con l'attore Roberto Ciufoli, che a Foligno presenterà in anteprima il suo nuovo spettacolo teatrale, e Gio Evan, filosofo e poeta noto soprattutto tra i giovanissimi. Passando alla musica - come dichiarato dal direttore artistico Francesco D'Arcangeli - si spazierà dalla bossanova al rock e dal swing al blues, per arrivare a sonorità irlandesi e italiane. In programma anche una mostra sulla storia della birra curata dagli studenti del liceo scientifico "Marconi" e un talent dedicato a band locali.