Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La promessa diventa realtà: a piedi fino al Subasio per Higuain

Stefano Berti
  • a
  • a
  • a

“Se la Juventus prende Higuain, vado a piedi da Santa Maria degli Angeli al monte Subasio!”. Fu questa la promessa, fatta ad alcuni amici, da Michele Scotoni, angelano, tifoso della Juventus, che sulla scorta dell'ingaggio del “Pipita” da parte dei campioni d'Italia ha mantenuto fede alla parola data: prima della partenza della nuova stagione calcistica (e del primo gol segnato dall'attaccante argentino con la maglia bianconera), la fatidica frase è diventata occasione per una gita domenicale. Gli amici (non solo juventini) di Scotoni hanno prelevato lo juventino a casa: il giovane, vestito con la maglia bianconera, è stato portato nella piazza della cittadina della Porziuncola, luogo “promesso” per la partenza, per poi andare prima verso Assisi, con passaggio alla basilica di San Francesco tra devozione e sorrisi “in pellegrinaggio per il Pipita” - si legge su Facebook, fra i tanti commenti - poi dritti per le vie e i vicoli interni in salita della città serafica, in attesa di imboccare e percorrere i sentieri del monte. L'arrivo agli Stazi, luogo prefissato per il compimento della promessa alle 12, quando tutti, stremati, hanno concluso la giornata con una scampagnata in compagnia per rifocillarsi, non senza documentare la missione sui social. E Scotoni è pronto a una nuova promessa: “Se la Juve vincerà la Champions League? Si va a piedi fino alla cima del Subasio e poi giù fino a Spello”.