Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Papa pellegrino alla Porziuncola: "Perdonate"

(foto Belfiore)

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

"Perdonate!". E' il messaggio semplice e potente di Papa Francesco pellegrino alla Porziuncola. Da Assisi Bergoglio mette in guardia dal "rancore e dall'odio che covano troppe persone" e invita al perdono. Perdono da un luogo simbolo, nel nome di San Francesco. Tre ore toccanti con il fuori programma del Papa gesuita che confessa 19 persone insieme ai francescani e ai vescovi. Ore 18,13 Papa Francesco riparte con l'auto per riprendere l'elicottero (guarda le immagini della partenza) Ore 18,08 Il Papa lascia la basilica. "Vi ringrazio della vostra accoglienza e non dimenticate, sempre perdonare. Se noi perdoniamo il Signore ci perdona. Qualcuno qui non ha bisogno di perdono?" E poi dà la benedizione: "Per favore pregate per me, arrivederci". Papa Francesco ha potuto incontrare brevemente nel corso di questa visita ad Assisi l'imam di Perugia Abdel Quader Mohammed. Ore 17.30 Il Papa si avvia verso l'infermeria (GUARDA le foto con i ragazzi del Serafico). Un incontro strettamente privato. Ore 17.20 Bergoglio recita il Padre nostro. Ha confessato diciannove persone (GUARDA il video). Ore 17.15 Il Papa come aveva annunciato confessa. Ore 16,40 Viene recitato il rosario. Ore 16,23 Applausi in basilica, Bergoglio ricorda la parabola del figliol prodigo e si mette a disposizione per le confessioni ("anche io ci andrò per essere nella disposizione del perdono". A sorpresa il Papa confessa alcuni fedeli. Ore 16.21 Si conclude l'intensa e toccante meditazione Bergoglio. Ricorda “prima di tutto le parole che, secondo una antica tradizione, san Francesco pronunciò davanti a tutto il popolo e ai vescovi: “Voglio mandarvi tutti in paradiso!”. Cosa poteva chiedere di più bello il Poverello di Assisi, se non il dono della salvezza, della vita eterna con Dio e della gioia senza fine, che Gesù ci ha acquistato con la sua morte e resurrezione?” Il Papa ha proseguito introducendo il tema del perdono, dicendo che “forse San Francesco, quando chiedeva a Papa Onorio III il dono dell'indulgenza per quanti venivano alla porziuncola, aveva in mente quelle parole di Gesù ai discepoli: “Nella casa del Padre mio vi sono molte dimore. Se no, vi avrei mai detto: ‘Vado a prepararvi un posto?' Quando sarò andato e vi avrò preparato un posto, verrò di nuovo e vi prenderò con me, perché dove sono io siate anche voi”. Quella del perdono - ha proseguito il Papa - è certamente la strada maestra da seguire per raggiungere quel posto in Paradiso. E qui alla Porziuncola tutto parla di perdono. Che grande regalo ci ha fatto il Signore insegnandoci a perdonare per farci toccare con mano la misericordia del Padre.” Bergoglio ricorda che “dobbiamo perdonare chi ci ha fatto del male perché noi siamo stati perdonati e infinitamente di più”. Cita il Padre Nostro, di un Dio che non si stanca di offrire il suo perdono ogni volta che lo chiediamo.”Lui ha pietà e non smette di amarci…il perdono di Dio non conosce limiti.”Un perdono che è lontano dal "gesto me la pagherai". Il Santo Padre conclude dicendo che “il perdono di san Francesco si è fatto “canale” qui alla Porziuncola e continua a generare paradiso ancora dopo otto secoli…il mondo ha bisogno di perdono; tropo persone vivono rinchiuse nel rancore e covano odio, perché incapaci del perdono, rovinando la vita propria e altrui piuttosto che trovare la gioia della serenità e della pace. Chiediamo a San Francesco che interceda per noi, perché mai rinunciamo a essere umili segni di perdono e strumenti della misericordia”. Ore 16.08 Inizia la meditazione del Santo Padre basata sul tema del perdono. Dell'insegnamento di Francesco, del significato della Porziuncola. Ore 16 Bergoglio si alza, saluta il cardinale Bassetti e uno a uno tutti i vescovi. Una stretta di mano e un abbraccio. Ore 15.37 Il Papa entra nella Porziuncola con un mazzo di fiori seduto sulla poltrona bianca. Si ferma in preghiera. In meditazione. Ore 15,40 Bergoglio arriva in auto davanti alla basilica (è atterrato alle 15.31 allo stadio). Applausi, "Bergoglio, Bergoglio..." della folla. L'accoglienza, il bagno di folla. Un Papa sorridente. Ore 15,30 Migliaia di pellegrini attendono il Santo Padre. Grande attesa e canti all'interno della Porziuncola (GUARDA le foto). Fa caldissimo e sta accorrendo sempre più gente (GUARDA le foto), controlli ferrei anche sulle borse di frati e suore. L'arrivo del Papa a Santa Maria degli Angeli è fra qualche minuto. Ore 15 grande attesa per il Papa pellegrino alla Porziuncola. Assisi blindata per una giornata memorabile (LEGGI il programma), si attendono circa 4mila persone. Gran parte sono arrivate e si difendono dal sole (è caldissimo, guarda le immagini). Misure di sicurezza eccezionali. E' confermato l'arrivo del Santo Padre in basilica intorno alle ore 16.