Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Elemosina vietata vicino alle chiese, scoppia la polemica

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

A 8 anni dalla sua introduzione torna a far discutere l'ordinanza dell'ex sindaco Ricci che vieta di chiedere l'elemosina a meno di 500 metri dai luoghi di culto (ossia in tutta la città, posto che l'ordinanza viene puntualmente disattesa, in maniera più o meno palese, senza che nessuna sanzione venga elevata). A proporne l'abrogazione, prima della visita del Papa prevista il 4 agosto, è il consigliere Pd Franco Matarangolo, ad opporsi il consigliere Fabrizio Leggio del Movimento 5 stelle. Il primo cita San Francesco e “ritenuto che la richiesta di elemosina fatta nel rispetto delle leggi non costituisca fenomeno che attenti alla sicurezza urbana, che non possa essere controllato con gli strumenti ordinari; ritenuto che l'ordinanza è in contrasto con lo spirito di Assisi”, invita "il sindaco a revocare, anche prima dell'approvazione della mozione e purché prima della prossima visita del Papa, l'ordinanza descritta”. “Invitiamo la maggioranza al buon senso e al rispetto per chi si trova in condizioni di disagio - ribatte invece Leggio - e a lavorare per evitare che i nostri cittadini non debbano mai ridursi a mendicare”. Il consigliere M5s ritiene assurdo abolire l'ordinanza prima della visita del Pontefice, ricorda che nel territorio ci sono già associazioni che aiutano i poveri e si augura “che questa mozione non abbia seguito e che si faccia qualcosa di concreto per chi ne ha veramente bisogno”.